Carta, plastica o tessuto? La shopping bag ideale

Le shopping bag non sono mai uguali. Arrivano in forme, dimensioni, colori e soprattutto materiali diversi. C’è il negozio che opta per le borse di carta e quello che preferisce quelle di plastica, e infine chi opta per le shopper in tessuto. Come orientarsi al meglio? In questa piccola guida vi spieghiamo i pro e i contro di carta, plastica e stoffa per aiutarti a fare la scelta giusta.


I vantaggi e gli svantaggi delle borse di carta

Le shopper di carta sono pratiche, molto economiche e riciclabili. Ma non offrono grandi occasioni di farsi pubblicità: la loro limitatissima riutilizzabilità le rende quasi inutili da questo punto di vista, perché sono così fragili che tendiamo a buttarle dopo il primo utilizzo.


Pensa a tutte le volte che ti è capitato di andare a fare acquisti e di ricevere una shopping bag di carta. Di ritorno a casa, quante volte non hai immediatamente buttato via il sacchetto? E, se l’hai tenuto, lo hai fatto per usarlo nuovamente - magari come busta della spesa - o solo per metterci dentro i rifiuti di carta da buttare nel bidone della raccolta differenziata?


Del resto, la carta è un materiale poco resistente: basta poco perché una shopper di carta si stropicci al punto da diventare inutilizzabile. Per non parlare poi dei graffi e delle lacerazioni! Se il contenuto è pesante, il sacchetto si rompe facilmente (con risultati disastrosi).


Verdetto: carta? Meglio di no!


I vantaggi e gli svantaggi delle borse di plastica

A una prima occhiata, la plastica potrebbe sembrare il materiale migliore per una shopping bag: è economica, leggera e più resistente della carta, il che non solo assicura che non si rompa lungo il tragitto dal negozio a casa, ma potrebbe persino invogliare il tuo cliente a riutilizzare la shopper.


C’è tuttavia un grosso “ma”. La plastica non è biodegradabile, cosa che la rende uno dei principali fattori di inquinamento ambientale. Pensa alle condizioni dei nostri mari: secondo i dati del WWF, ogni anno nel Mar Mediterraneo finiscono 570mila tonnellate di plastica, ovvero 33mila bottigliette di plastica al minuto. È una crisi ambientale di proporzioni globali, che minaccia il nostro pianeta e tutti i suoi abitanti.


Hai mai visto quelle fotografie che mostrano pesci, tartarughe e altri animali marini costretti a vivere incastrati e impigliati in bottiglie e buste di plastica? È un destino orribile, e anche solo un piccolo accorgimento come scegliere di non utilizzare borse di plastica nel proprio negozio può contribuire a salvaguardare l’ambiente.


Al di là del fattore inquinante delle shopper di plastica, pensa anche a quale messaggio vuoi trasmettere ai tuoi clienti: un brand ecologicamente responsabile o un brand che non si preoccupa dell’ambiente? In questo periodo in cui in molti cercano di fare scelte più ecologicamente sostenibili, può bastare una shopping bag in plastica per convincere le persone a non venire più da te. La borsa di plastica, quindi, diventerebbe una brutta pubblicità.


Verdetto: Plastica? Meglio evitare.


I vantaggi e gli svantaggi delle borse in tessuto

La carta non dura, la plastica inquina. Cosa resta? La stoffa! Le borse in tessuto sono pratiche, resistenti ed ecologicamente sostenibili perché possono essere riutilizzate fino a cento volte. Il loro unico svantaggio è che sono generalmente più costose perché richiedono una cucitura manuale. Ma Savipack ha pensato anche a questo.


Grazie a un’avanzata tecnologia, le borse Savipack non vengono cucite a mano ma bensì saldate: costano fino al 300% in meno delle tradizionali borse in tessuto. Sono economiche quasi quanto quelle di carta o plastica, ma infinitamente più versatili.


Una shopper in tessuto permette al tuo brand di essere visto tra le cinquanta e le cento volte in più rispetto a una borsa in carta o plastica, ovvero tante volte quante verrà utilizzata. E verrà utilizzata spesso, perché una shopping bag Savipack non si stropiccia né accartoccia, non si rompe facilmente ed è testata per reggere fino a 25 chili di carico senza alcun problema.


Una borsa su misura

Quelle di Savipack non sono semplici shopper in tessuto. Sono borse fatte su misura, create secondo le esigenze e richieste del cliente per quanto riguarda misure, dimensioni, colori e tipo di tessuto.


Grazie alla combinazione di sei diversi modelli, oltre cento misure, più di duemila varianti di tessuti e infinite possibilità di personalizzazione, la tua shopper Savipack sarà unica come il tuo brand, sempre riconoscibile tra le tante shopping bag che siamo abituati a ricevere ogni volta che andiamo per negozi. Il tuo cliente si ricorderà di te e del tuo punto vendita ogni volta che userà la shopper. Non solo per il logo: potrai abbinare alla borsa la profumazione che già distingue i tuoi locali, legando indissolubilmente l’oggetto all’esperienza d’acquisto e invogliando il cliente a tornare.


Verdetto: borsa in tessuto? Sì!


6 visualizzazioni

SAVIPACK Srl - Largo Escrivà, 5 - 26011 Casalbuttano (CR) - ITALY - Tel. +39 0374 361101 - info@savipack.it - P.Iva 01636780197